Su Banca D’Italia e Bella Ciao

Esistono, tuttavia, anche obiezioni più “classiche” alle tesi della New Left, in base alle quali gli operai americani non rifiuterebbero le ideologie della nuova sinistra perchè privi di identità e coscienza di classe, ma proprio perchè mantengono una chiara consapevolezza dei propri interessi. Ad argomentare in modo convincente tale tesi è, fra gli altri, Slavoj Zizek. Di fronte al paradosso di una classe operaia schierata a destra, sostiene Zizek, non possiamo cavarcela ricordando che non necessariamente esiste un legame fra posizione socio-economica e ideologia. Questo è ovvio, meno ovvio è rendersi conto di come l’emergenza di una nuova classe media legata alle professioni del terziario avanzato abbia contribuito a indirizzare la cultura e i programmi delle sinistre tradizionali (democratici in America, laburisti in Inghilterra, socialdemocrazie in Europa) verso rivendicazioni “postmaterialistiche” ( ambientalismo, ecopacifismo, lotte contro razzismo, sessismo e fondamentalismi, rivendicazioni dei nuovi diritti civili, ecc.) e, nel contempo, abbia comportato il ripudio degli interessi delle “vecchie” classi produttive, colpite dalla ristrutturazione capitalistica e dallo smantellamento del welfare.

La Boldrini interrompe l'ostruzionismo del 5 Stelle contr la ricapitalizzazione di Banca D'Italia (e dei suoi soci privati, con soldi pubblici). Il PD festeggia cantando Bella Ciao.

La Boldrini interrompe l’ostruzionismo del 5 Stelle contr la ricapitalizzazione di Banca D’Italia (e dei suoi soci privati, con soldi pubblici). Il PD festeggia cantando Bella Ciao.

La classe operaia odia i liberal “illuminati” che hanno acquisito il controllo della sinistra, inducendola a imboccare la “terza via” tracciata dai Bill Clinton e dai Tony Blair; un odio che non è dettato da ragioni ideologiche ne, tantomeno, da una conversione ai valori e ai principi della destra conservatrice, ma che, più semplicemente, ha come bersaglio un ceto politico che ignora le ragioni dei soggetti sociali più deboli. E tale analisi non vale solo per l’America: anche nella vecchia Europa, dove partiti e sindacati mantengono un ancorché limitato e formale riferimento ai valori tradizionali della sinistra, abbiamo assistito a impressionanti migrazioni operaie verso forze politiche di desta – vedi il caso della Lega Nord in Italia – che si sono assunte il ruolo di rappresentarne, anche se solo a parole, gli interessi.

Carlo Formenti – Utopie Letali . pp.67-68

Annunci

Europee. Intervallo.

Permette l’analisi con scappellamento greco della lista prematurata? Con l’uso solo di due parole con tutto il rispetto della società civile: sbarramento. Come fosse antani. Per 4. Per Cento.

6-7-3-thumb-large-thumb-medium

 

Ispettore elettorale, non c’è un minuto da perdere compagni, chiedendo venia per la candidatura dell’operante antonimico nel dialogo coi socialisti che stuzzica, vedete che stuzzica? Stuzzica in alto sappaltato e in basso tapioca. Ma stiamo attento a non perdere il contatto terapia con cofandina.

La fabbrica del panico.

9788807030512_quarta.jpg.448x698_q100_upscale

Stefano Valenti – La Fabbrica del Panico
Feltrinelli – pp. 119 – 11 euro

Tu devi alzarti in piedi
dici che la tua vita è destinata a essere quella di un vagabondo
e tu l’hai fatto, hai compiuto qeusto passaggio.
Non avrai mai rimpianti
anche se dovrai soffrire difficoltà terribili.
Prenditi cura di te, dei tuoi amici,
non puoi dire che non c’è modo di tornare indietro.
Ognuno conosce tempi avversi e sfortunati
E patisce tutte queste sofferenze.
Ma, non importa come,
Tu devi alzarti in piedi, tu devi alzarti in piedi.

(Poesia pubblicata in una rivista operaia cinese, 2003)

Della legge elettorale/2

Dunque.

250px-Dyd125

Un pezzo del Partito Democratico tratta la legge elettorale con Forza Italia. L’altro pezzo del PD insorge dicendo che non si può trattare la legge elettorale con il partito di un criminale conclamato, il primo pezzo del PD risponde che il secondo pezzo del PD con il criminale conclamato ci ha costruito un governo solo qualche mese. Il secondo pezzo del PD arguisce che magari non si doveva parlare col pregiudicato mai coi parlamentari del partito del pregiudicato. Arriva poi il terzo pezzo del PD che dice che in ogni caso sarebbe stato meglio non fare il governo col pregiudicato qualche mese fa ma in ogni caso si fa bene a trattare col partito del pregiudicato. Nessuno risponde al terzo pezzo.

The Night Watch

Ci sono cose che mi sarebbe sempre piaciuto fare ma non sono mai stato in grado.
Tipo parlare di musica senza smaronare la gente.
L’amico Viperdiath, invece, è bravo.

Music for a Day

(English below)

Sono sempre rimasto colpito da come, nella musica di qualche decennio fa, tra ritornelli pop e bombastici scenari live, ci fosse sempre un modo e un luogo per qualcosa che scappasse da queste narrazioni.

Pensate ai King Crimson

Alfieri del Progressive Rock, creatori di almeno uno dei dischi di musica leggera che non pochi musicisti classici si possono vantare di avere in collezione, pionieri della strumentazione, in analogico e digitale. Nelle loro redini sono passati membri che avrebbero definito altri gruppi a loro coevi, pensiamo a Greg Lake (Emerson, Lake & Palmer), o a Bill Bruford, batterista degli Yes.

Eppure i Re Cremisi, devoti più a Bela Bartok che non agli Yardbirds, non hanno dato i natali a voci dal registro esagerato, ad avventure tecniche e armoniche dal sapore barocco. I loro cantori, sempre dallo spiccato accento britannico, hanno dato alle loro vette note prodotte a fatica, la…

View original post 1.731 altre parole

La morte del boia

Il 2014 si apre bene

Fronte Popolare

di Alessio Arena

Sharon_bandiera--400x300Ieri se n’è andato un assassino. L’agonia è stata lunga e l’individuo, con i suoi ricordi intrisi di sangue e sporcizia, con i pensieri di sterminio che ne hanno accompagnato l’intera esistenza, da tempo non era più presente a se stesso. Ieri il suo corpo ha smesso di funzionare e con tutti gli onori verrà preparato all’omaggio dello Stato che ha servito per tutta una vita e per lungo tempo guidato. Il crimine sopravvive dunque al criminale, si approfondisce e si perpetua ogni giorno. Ogni giorno cammina fra la polvere dei campi profughi, nei territori occupati, nelle enclave trasformate in ghetti da bombardare fino a svuotarli prima di vita, poi di memoria, infine di popolo.

Un macellaio è morto per trasformarsi in padre della patria, in campione della causa. Nella fantasia esaltata dei discepoli il suo volto occuperà un posto d’onore come esempio da seguire per i…

View original post 463 altre parole