Nord Corea, Mordor e altri reami immaginari.


Non ho motivi di simpatia per il regime nordcoreano, tanto per evitare la discussione “ma allora stai con la famiglia di pazzi sanguinari”. Come Gabriele Alberto e Francesco Schettino penso che il modello di economia di comando nordcoreano sia insostenibile e indifendibile.

Detto questo, la Corea del Nord sta sempre più assumendo nel discorso corrente la funzione del paese degli orchi per spaventare i bambini davanti alla TV. Pochi mesi i principali media davano per scontato che il Signore Oscure di Pyongyang fosse pronto a rilasciare i suoi Nazgul nucleari sugli Stati Uniti. Cioè, hanno detto e ripetuto che un paese che ha, forse, qualche testata nucleare era pronto ad attaccare la più grande potenza militare della storia. Così. Per pura follia.

E nel Monte Fato si nascondono le armi di distruzione di massa.

E nel Monte Fato si nascondono le armi di distruzione di massa.

La notizia delle ultime giornate sarebbe che il “generale zio” Jang Song-Thaek, arrestato in pompa magna a dicembre, sarebbe stato giustiziato con un metodo degno del peggiore super villain fumettistico: sbranato dai cani. Una notizia diffusa in Occidente da testate molto credibili come il Daily Beast e il Daily Mail. Entrambi riportano una notizia lanciata dal Wen Wei Po, nientemeno che il terzo giornale meno credibile di Hong Kong.

Che Jang Song-Thaek sia stato giustiziato ormai non c’è dubbio. Da quando è stata pubblicata la sentenza il giochino “chissà se è ancora vivo” non funziona più sui media, quindi ci si deve inventare qualcosa che tenga alta l’attenzione sul Paese delle Ombre e che rispetti gli standard di Grand Guignol che il pubblico si attende.

EDIT 6 Gennaio: Ora è ufficiale che la storia dei cani non è nient’altro che un pezzo di satira . Anzi, un’imitazione di un pezzo satira.

Uno dei pezzi più di successo della serie è stata la fucilazione dell’ex fidanzata dell’attuale leader Kim Jong-um, accusata di pornografia e invisa all’attuale moglie di Kim per questioni di successo nel campo della musica. All’esecuzione sarebbero stati costretti ad assistere altri musicisti e i familiari, poi mandati in un campo di prigionia, così, peril gusto di farlo.

Alcuni giornali occidentali dopo aver ripreso in pompa magna la notizia hanno poi fatto marcia indietro specificando che la fonte sud coreana, il Chosun Ilbo, è nota per fare propaganda. Il Business Insider ha riportato le opinioni di vari esperti di cose coreane, riassumibili con “ma mi faccia il piacere, mi faccia”.

toto-ma-mi-faccia-il-piacere

Ancora legata al Chosun Ilbo è la presunta esecuzione a colpi di mortaio dell’ex Ministro della Difesa Kim Chol. La notiia di un’esecuzione così truculenta, “per non lasciare tracce” era stata data dal giornale sudcoreano “vicino” al governo di Seoul. Completamente ignorata dai media occidentali, viene incredibilmente ripresa proprio quanto il Chosun Ilbo riporta il ben più sobrio rapporto di un deputato della Commissione Esteri sudcoreana. A quel punto, però, tutti i giornali internazionali preferiscono riesumare il mortaio, piuttosto che parlare di una noiosa fucilazione.

A proposito della presunta esecuzione a colpi di mortaio, Foreign Policy scrive:”le storie di morte violenta e arresti tra l’elites nord coreana possono essere fortemente esagerate. Se tutte le voci di purghe degli ultimi cinque anni fossero vere, allora il palco alle parate di Pyongyang sarebbe vuoto”.

L’opacità totale del regime di Pyongyang non permette di capire cosa accada in Corea del Nord, basta pensare che molti osservatori pensavano a un Kim Jong Um facilmente manipolabile dai militari e dalla Cina, mentre in realtà ci si ritrova con la leadership politica che purga l’esercito e gli uomini di Pechino. Nell’incertezza, semplicemente, è meglio non di fidarsi dei media di propaganda. Di quelli di Pyongyang, di quelli di Seoul.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...