La sinistra in Europa/2


Continua il lavoro di mappatura delle “sinistre radicali” europee per La Città Futura. Questa volta ci si concentra sulle varie organizzazioni internazionali.

LE ALTRE SINISTRE EUROPEE

di Marco Nebuloni e Paolo Rizzi su La Città Futura

La sinistra e i comunisti a livello internazionale non sono mai riusciti nell’interno di risolversi in una sola grande organizzazione unitaria durevole. Ugualmente a livello continentale e naionale, esperienza per noi più diretta ed evidente.

Fin dalle gloriose Internazionali, troppo sostanziali furono le differenze di veduta politica, di impostazione ideologica e organizzativa e di natura di classe tra le varie organizzazioni e anime che le componevano, per poter anche solo immaginare concretamente luoghi politici del tutto condivisi sul lungo periodo. Oggi, scomparso il blocco sovietico, che se non altro semplificava lo schieramento mondiale della sinistra anticapitalista, la situazione è ancora più complessa e intricata. Quando ci si rivolge alle sinistre europee parlando esclusivamente del Partito della Sinistra Europea, dunque, o si compie un torto oppure una clamorosa svista, nascondendo o dimenticando che le sinistre in Europa sono molte, diversamente organizzate e che la Sinistra Europea ne è solo una parte nemmeno maggioritaria. Per leggere tutto clicca qui Aneddoto curioso: l’Italia è l’unico paese in cui si è litigato per il simbolo del GUE/NGL. Alle europee del 2009 l’allora lista Sinistra e Libertà (composta dal Partito Socialista, dai Verdi, da Sinistra Democratica e dal Movimento per la Sinistra di Vendola) cercò di porsi come referente del Partito della Sinistra Europea. Che rispose picche. Allora, forte degli europarlamentari Vendola inserì il simbolo del GUE/NGL (il buffetto rossoverde) insieme ai simboli dei socialisti e dei verdi. La Lista Comunista e Anticapitalista (poi Federazione della Sinistra) optò invece per un agile simbolo somigliante a una pagine della Settimana Enigmistica, che comprendeva sia la scritta Sinistra Europea (già nel simbolo del PRC da alcuni anni) che quella GUE/NGL (perchè l’allora PdCI della Sinistra Europea era solo osservatore). Poi si è arrivati alle europee 2014, in quei giorni Tsipras venne in Italia e compì grandi prodigi, i ciechi vedevano, gli storpi camminavano, gli intellettuali facevano le liste elettorali. Vabbè, per farla breve, qualcuno propose, per una lista che nasceva per sostenere la candidatura del vice-presidente del Partito della Sinistra Europea, di usare lo stellone del Partito della Sinistra Europea stesso. sineuropea   Ma ovviamente no perchè l’ambito della Sinistra Europea è troppo ristretto e lascerebbe fuori sia soggetti più moderati (SEL, intellettuali, ecologisti) sia soggetti con tratti più “radicali” (Sinistra Critica/Anticapitalista, i Comunisti Italiani (eh, virgoletto d’obbligo…) e millemila soggettini comunisti). Allora qualcun altro ha obiettato “vabbè se non garba la Sinistra Europea allora facciamo una cosa legata al GUE/NGL che tanto ci stanno dentro tutti”. Eh, no, perchè nel GUE/NGL ci stanno dentro tutti, obiettarono da SEL, inclusi i comunisti brutti e cattivi di Portogallo, Cipro, Repubblica Ceca etc etc etc. Che ovviamente ci stavano anche quando SEL metteva il simbolo del GUE/NGL nel proprio simbolo. Ma tant’è, alla fine s’è scelto il famoso simbolo senza neanche la parola “sinistra”. E per l’impegno dei candidati si è scelto di non citare nemmeno il GUE/NGL ma di dire “andranno nello stesso gruppo di Tsipras”. Tutto questo vuol dire qualcosa? No, vuol dire che in Italia si usano le sigle europee solo quando fa comodo, dicendo tutto e il contrario seconda la bisogna del momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...