La lotta per il patrimonio del Vaticano

Per il Collettivo Stella Rossa, terzo capitolo su Papa Francesco. Questa volta si parla degli stracci che sono volati a mezzo stampa e delle riforme che procedono e non procedono.

 

Non è Francesco. Parte terza: la lotta per il patrimonio vaticano.

IOR: la banca di Dio nel XXI Secolo

Sul sito del Collettivo Stella Rossa è stata pubblicata la seconda parte dell’articolo di qualche mesa fa Non E’ Francesco. Ringrazio come al solito il Collettivo.

Non sono un esperto di cose vaticane, ma credo di aver detto alcune cose interessanti e, soprattutto, di essermi approcciato all’argomento con onestà intellettuale.

Penso che Bergoglio non sia un ingenuo, penso che sia ingenuo chi guarda ai suoi discorsi e con superficialità lo giudica un povero fesso che verrà travolto dal mondo vasto e terribile. Penso che Bergoglio stia dando al Vaticano una gestione economica moderna degna di un paese a capitalismo avanzato: un vero ministero dell’economia, una vera banca centrale, un vero fondo sovrano e lo IOR trasformato in una vera banca di risparmio di proprietà pubblica. Vale appena la pena di notare che l’Italia la sua banca di risparmio di proprietà pubblica, le Poste, la sta svendendo. Effettivamente in questo Bergoglio è più a sinistra del PD.

Paul_Casimir_Marcinkus

“La Chiesa non si governa con gli Ave Maria” diceva il Cardinal Marcinkus. E in fondo lo sa anche Papa Francesco.

 

Non è Francesco, Episodio I

Negli ultimi mesi ho aggiornato poco il blog. Sono stato impegnato in varie cose, in più avevo ed ho in lavorazione alcuni post particolarmente impegnativi da preparare.

Uno di questi, è un punto d’analisi su Papa Francesco per il Collettivo Stella Rossa. La prima parte si trova qua.

download

Che parlare male del Papa tedesco era molto più facile