Il GUE/NGL sul quantitative easing


La maggior parte del dibattito sul quantitative easing si concentra sulla cifra, i 100 miliardi impegnati da Draghi sono “tanti” o sono “pochi”. La reazione dei parlamentari del gruppo della Sinistra Unitaria Europea GUE/NGL invece si è concentrata sul contesto generale in cui arriva l’intervento della Banca Centrale Europea e, in particolare, sulle conseguenze per la Grecia. Di seguito la traduzione dell’articolo pubblicato sul sito del GUE.

GueNGl

Parlamentari del GUE/NGL

 

Senza reali investimenti pubblici l’acquisto dei bond è futile

La Banca Centrale Europea ha annunciato oggi [22 Gennaio] che reagirà alla deflazione dell’Eurozona attraverso l’acquisto di titoli sovrano sul mercato secondario. I membri del GUE/NGL nel Comitato parlamentare sugli affari economici e monetari (ECON), hanno sollevato i loro dubbi sul massiccio programma di quantitative easing.

La parlamentare portoghese Marisa Matias [Bloco de Esquerda] ha detto:”La BCE ha creato una grossa confusione attorno a quello che di fatto è una versione molto più grande delle solite cose. La BCE e le autorità europee sono inondati di prove che l’acquisto di titoli, quando si è sull’orlo della deflazione, è inutile senza programmi di investimenti pubblici che creino posti di lavoro e mobilitino investimenti privati.

Ho una causa particolare di preoccupazione a proposito di un aspetto particolare del piano Draghi: il folle concetto di condivisione dei rischi con le banche centrali nazionali potrebbe mandare il messaggio che la BCE si sta preparando alla rottura. Questo messaggio potrebbe innescare ulteriore scetticismo dei mercati nel confronti della Zona Euro e potrebbe diventare una profezia che si auto avvera.

L’imposizione di programmi di aggiustamento e riforma agli stati membri come condizione per l’acquisto dei titoli è uno scandalo politico e una violazione totale del mandato della BCE”.

Il parlamentare tedesco Fabio De Masi [Die Linke] ha detto:”Draghi continua a dopare un sistema finanziario già sommerso di liquidità. Questo non rivitalizzerà l’economia europea che ha bisogno di investimenti reali. I tassi di interesse sono già ai minimi storici ma la demenziale camicia di forza dell’austerità castra sia le politiche fiscali sia quelle monetaria.”

Il parlamentare portoghese Miguel Viegas [Partido Comunista Portuguese] ha commentato:”L’annuncio odierno della BCE rivela il completo fallimento delle sue politiche e i limiti di questa Unione Europea che si dimostra ancora una volta incapace di rovesciare il ciclo della deflazione.

Quest’ultimo intervento, che rivela profonde divisioni sulla natura degli strumento della BCE, arriva tardi e conferma il fallimento delle misure praticate negli ultimi mesi: acquisto di titoli finanziari, operazioni mirate di rifinanziamento a lungo termine (TLTRO), acquisto di asset backed securities (ABS) etcetera.

Dato che gli acquisti avverranno sul mercato secondario, questo in pratica significa un’iniezione di decine di milioni di euro nel sistema finanziario senza alcuna garanzia che diventino più fondi per l’economia reale. Questo non porterà al cuore del problema. Se continuiamo con le politiche di austerità che penalizzano i lavoratori, gli investimenti e la possibilità per gli stati membri di promuovere politiche sociali per la stabilizzazione dei consumi, nessun palliativo spingerà gli investimenti e invertirà il ciclo di deflazione in atto.”

Nei fatti la BCE si rifiuta di pagare i titoli greci
“L’annuncio, malamente mascherato, di criteri addizionali per l’acquisto dei titoli della Grecia è un ulteriore passo nella politica di ricatto, totalmente inaccettabile, messa in atto dalle istituzioni europee: un chiaro tentativo di manipolare i risultati delle imminenti elezioni greche” ha aggiunto Marisa Matias.

“All’apice della crisi la BCE ha accettato titoli spazzatura dalle banche, per cui non c’è motivo per cui ora un paese venga escluso mentre ora che le banche centrali hanno una grande discrezionalità nei loro bilanci” ha sottolineato Fabio de Masi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...