Sulle “cooperanti” rapite in Siria


Penso che la gara a chi si dimostra più cattivo sulla vicende delle due rapite in Siria sia un po’ patetica.
Penso che sia evidente che le due non fossero delle cooperanti allo sviluppo, delle pacifiste in missione. Penso sia evidente che fossero parte in causa nella guerra civile, che abbiano fatto propaganda in Italia per l’opposizione armata ad Assad. Penso che se Emergency da decenni assume la neutralità nei territori in cui opera e ha subito un rapimento in vent’anni, ci sarà un perchè. Penso che se in Siria in pochi anni sono state rapite Vanessa e Greta, è stato rapito Padre dall’Oglio che stava con l’opposizione armata ad Assad, è stato rapito il giornalista Quirico che stava con l’opposizione armata ad Assad… beh penso che ci sia un perchè se ogni tanto quelli dell’opposizione armata ad Assad rapiscono gli stessi occidentali che li sostengono. Perchè sono dei ladri e dei tagliagole, per dirla brevemente. Non so quanto fossero consapevoli di tutto questo Greta e Vanessa. Ho il terribile dubbio che chi le ha spedite in Siria potesse essere molto più consapevole dei rischi a cui andavano incontro.

Penso anche che compito del ministero degli esteri sia trattare per salvarle, e peraltro mi pare di capire che lo stia facendo.
Penso che la Lega quando sbraca dicendo che non bisogna pagare nulla, dimostra per l’ennesima volta di non sapere nulla di cosa siano gli interessi nazionali, oltre che cosa sia l’umanità, ma di quest’ultima già sapevamo. Ma la svolta stile Front National è lontana per Salvini, prima dovrebbe far piazza pulita all’interno della Lega di quelli che non vedono oltre l’orizzonte della propria valle, e questa vicenda dimostra che ne ha di lavoro da fare.

Penso che i paragoni coi due marò siano insensati. Greta e Vanessa sono state rapite da una banda di criminali, forse da Al Qaeda, i due fucilieri sono stati arrestati da uno stato legittimo che peraltro li sta trattando con i guanti di velluto.

Penso, infine, che anche chi in nome dell’antimperialismo esprime la stessa posizione della Lega dovrebbe farsi due domande sul proprio senso degli interessi nazionali. Se non ricordo male una decina di anni fa si sosteneva che in casi del genere si dovesse trattare a prescindere da chi fosse il rapito. A sostenere che “non si tratta con i terroristi”, invece, era la destra totalmente allineata alla NATO e alla linea di intransigenza sui rapimenti attuata dagli USA.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...