IOR: la banca di Dio nel XXI Secolo


Sul sito del Collettivo Stella Rossa è stata pubblicata la seconda parte dell’articolo di qualche mesa fa Non E’ Francesco. Ringrazio come al solito il Collettivo.

Non sono un esperto di cose vaticane, ma credo di aver detto alcune cose interessanti e, soprattutto, di essermi approcciato all’argomento con onestà intellettuale.

Penso che Bergoglio non sia un ingenuo, penso che sia ingenuo chi guarda ai suoi discorsi e con superficialità lo giudica un povero fesso che verrà travolto dal mondo vasto e terribile. Penso che Bergoglio stia dando al Vaticano una gestione economica moderna degna di un paese a capitalismo avanzato: un vero ministero dell’economia, una vera banca centrale, un vero fondo sovrano e lo IOR trasformato in una vera banca di risparmio di proprietà pubblica. Vale appena la pena di notare che l’Italia la sua banca di risparmio di proprietà pubblica, le Poste, la sta svendendo. Effettivamente in questo Bergoglio è più a sinistra del PD.

Paul_Casimir_Marcinkus

“La Chiesa non si governa con gli Ave Maria” diceva il Cardinal Marcinkus. E in fondo lo sa anche Papa Francesco.

 

Annunci

2 thoughts on “IOR: la banca di Dio nel XXI Secolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...