28 maggio 1974. Brescia e la ferita sempre aperta


centrodelfiume

Brescia, 18 maggio di quarant’anni fa. Un ragazzo salta per aria in pieno centro a causa della bomba che trasportava sulla sua vespa. Un ragazzo fascista. La città non ne può più di attentati e di paura nera. Le forze democratiche, le stesse che oggi hanno perso molta dignità, reagiscono a quel fatto e ai tanti ad esso precedenti e convocano una manifestazione.

Dal 18 al 28 i giorni sono una manciata.

View original post 249 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...