E adesso…


… un bell’esecutivo di scopo. Cioè un governo con il PD, Monti, Vendola, i dissidenti grillini e i berlusconiani buoni che fa una legge finanziaria lacrime e sangue e dà tutto il tempo a Berlusconi e alla Lega di fare la parte degli oppositori all’austerità e magari cavalcare i sentimenti anti euro.

Poi, mi raccomando, a primavera tutti a stupirsi dei risultati elettorali sotto le aspettative e a dare la colpa al popolo ignorante che non capisce.

Annunci

9 thoughts on “E adesso…

    • onestamente, non so, bisogna vedere come si mettono i tempi dell’interdizione e tutte quelle robe li
      però, aldilà della persona Berlusconi, il dato politico è che ci sarà un governo totalmente “di centrosinistra” e un’opposizione divisa tra destra e grillismo.

      • Quindi dai per scontato che si faccia il governo di scopo con tutti quelli che ora stanno fuori ad eccezzione di Lega e M5S, sti cazzi, non per te ma per la prospettiva…

      • la legge di stabilità la devono chiudere entro l’anno, tra campagna elettorale e tempi per far iniziare a lavorare il nuovo parlamento arriverebbero a farla a fine dicembre, e non mi sembra un’opzione praticabile

        a meno che non facciano fare la finanziaria al governo in carica per gli affari correnti, non mi stupirei di nulla…

  1. La seconda opzione (finanziaria scritta dal governo in carica per gli affari correnti) mi sembra la più papabile. Permetterebbe di contenere gli strappi consentendo ad ogni attore politico di perseverare nella propria farsa in vista delle elezioni (e magari della nascita di una nuova DC in gestione Renzi). Al controllo sociale ci penserebbero i media e quando non bastano qualche sonora manganellata.

  2. Kowalsky, io non definirei niente all’interno dell’attuale parlamento come centrosinistra, nemmeno tra virgolette. Probabilmente eri ironico, ma qualche lettore di passaggio potrebbe non capire l’ironia.
    Bisognerebbe cominciare a dire che tutto ciò che è all’interno dell’attuale parlamento è pura destra economica: anche SEL non svolge altra funzione che quella di coprire la cosiddetta “ala sinistra” del PD, cioè non svolge altra funzione che quella di ingannare i propri elettori.

    Riguardo i sentimenti anti-euro, io non sarei troppo sbrigativo nel liquidare il tutto.
    Hai mai esaminato realmente il problema Euro?
    Economisti di sinistra come Alberto Bagnai ed Emiliano Brancaccio sono (il primo più dell’ultimo) totalmente contrari all’Euro. Bagnai ritiene che l’Euro sia solo l’altra faccia della folle politica di austerità che sta distruggendo l’Europa anzi, è l’Euro stesso che ha causato l’austerità, secondo Bagnai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...