2 Agosto di qualche anno fa


Non è uno degli anniversari tondi che fanno passare il servizio al tg1 da quindici secondi a trenta secondi con intervista ai familiari delle vittime.

È solo uno dei tanti anniversari che passano con la piccola retorica del ricordo di ottantacinque persone che stavano aspettando il treno e sono state uccise da una bomba. La parola fascista è pronunciata poco, la parola stato ancora meno. Praticamente nulla sugli Stati Uniti D’America.

24274_548894945175493_745195369_n

È un anniversario che cade in tempi di complottismi, di gente che crede che il mondo sia governato dai rettiliani, delle trame dei giudei e dalle scie chimiche. Specularmente, è un anniversario che cado in tempi in cui quelli intelligenti negano che siano mai esistiti i complotti. E, già che ci sono, insieme a Grillo e Ike mettono nel calderone anche chi cerca di ricordare che in questo paese i servizi segreti nazionali ed esteri hanno armato i fascisti perché compissero una serie di stragi che destabilizzassero l’Italia e favorissero la formazione di un governo autoritario, o quantomeno impedissero al PCI di andare al governo.

È un anniversario in cui la giustizia borghese ha portato pochissima giustizia, gli esecutori materiali (condannati anche per omicidi organizzati, realizzati, rivendicati, confessati) sono fuori dal carcere, assistiti dalla solita associazione dei Radicali. In loro favore ogni tanto esce qualche campagna innocentista, perché le sentenze non si commentano solo se si tratta di vetrine infrante, se invece si tratta di bombe nelle stazioni, e magari c’è la possibilità di incolpare i palestinesi o Gheddafi, allora tutto vale. I mandanti della strage non sono mai stati trovati.

L’anniversario 2013 della Strage di Bologna è la constatazione che chi ha messo quella bomba, chi ha ordinato di metterla, chi ha impedito di conoscere la verità, ha semplicemente vinto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...